Ricottura Isotermica

 

La ricottura isotermica viene applicata ad acciai stampati a caldo.

Acciai più utilizzati: acciai al solo carbonio e acciai legati

Lo ricottura isotermica ha lo scopo di addolcire l’acciaio per renderlo idoneo alle lavorazioni meccaniche, di eliminare le tensioni residue e di distruggere gli effetti di una deformazione plastica o di un trattamento termico precedente.

Il ciclo di ricottura isotermica è determinato da un riscaldo a temperatura superiore ad Ac3 (810°) per gli acciai ipoeutettoidi e Ac1 (730°) per gli acciai ipereutettoidi, seguito da un raffreddamento ad una velocità elevata fino ad una conveniente temperatura del campo perlitico alla quale si permane per il tempo sufficiente a completare la trasformazione.

Le trasformazioni in corrispondenza del gomito perlitico avvengono in tempi relativamente brevi e le strutture risultano a perlite lamellare a blocchi più o meno compatti.

Questo stato strutturale è particolarmente indicato per ottenere, nel caso di lavorazioni meccaniche particolarmente impegnative, sensibili miglioramenti di lavorabilità all’utensile.